Qual è la differenza tra la risonanza magnetica funzionale e la risonanza magnetica?

L'imaging gioca un ruolo chiave nella razionalizzazione delle procedure mediche. Comprende varie modalità e procedure di imaging per produrre immagini di alta qualità del corpo umano. Lo scopo principale della radiologia o dell'imaging medico è rilevare, diagnosticare e testare rispettivamente anomalie e condizioni di salute.

Per molti anni, l'imaging medico viene utilizzato per migliorare la salute pubblica in diversi gruppi di popolazione. La ricerca mostra che le tecniche di imaging medico come la risonanza magnetica e la risonanza magnetica sono utili nel follow-up di malattie già diagnosticate e trattate.

È essenziale sapere che le tecniche di imaging per scopi medici coinvolgono un team di professionisti sanitari qualificati. Il team di solito comprende medici, radiologi, tecnologi, radiografi, ecografi e infermieri. Molto spesso, il team include anche fisici medici, ingegneri biomedici e personale di supporto.

Tutti questi professionisti sanitari lavorano in modo collaborativo per ottimizzare il benessere generale dei pazienti. Pertanto, non sbaglieremo nel dire che l'imaging medico è un approccio multidisciplinare.

Nell'articolo di oggi parleremo di MRI, fMRI e delle differenze tra queste due tecniche di imaging medico. È importante leggere attentamente questo post in modo da comprendere le informazioni vitali e trarne il massimo. Continuare a leggere!

Cos'è la risonanza magnetica?

La risonanza magnetica o MRI è un sofisticato metodo di imaging per vedere le strutture interne del corpo. Lo scopo principale dell'utilizzo della tecnica MRI è ottenere un'immagine chiara dell'anatomia.

Allo stesso modo, gli operatori sanitari li usano per rilevare malattie e condizioni anormali. La risonanza magnetica non utilizza il tipo di radiazioni o onde utilizzate per le scansioni di tomografia computerizzata (TC) e gli esami radiografici.

In generale, le scansioni MRI richiedono l'utilizzo di apparecchiature specializzate che utilizzano un campo magnetico con energia a radiofrequenza e un computer per produrre immagini chiare dell'interno del corpo.

Come viene eseguita?

Durante un test diagnostico o un esame MRI, un paziente deve rimanere fermo in modo che la macchina possa produrre le immagini più nitide. Molto spesso, i bambini hanno difficoltà a rimanere fermi sulla macchina.

Ecco perché un medico può somministrare loro la sedazione, che viene somministrata per via orale o endovenosa. La ricerca mostra che la sedazione è utile anche per gli adulti e coloro che soffrono di claustrofobia.

Un team di professionisti sanitari aiuterà il paziente a sdraiarsi sul tavolo, che scivola nella macchina. Scorre attraverso un grande magnete che ha una forma a tubo. A volte, il medico posizionerà una bobina di plastica intorno alla testa del paziente.

Dopo che il tavolo è entrato nella macchina per la risonanza magnetica, un medico o un tecnico scatterà alcune foto del cervello, del fegato, del cuore o di qualsiasi altro organo. Ricorda, la procedura richiederà del tempo e, se non ti senti bene all'interno della macchina, puoi utilizzare il microfono installato nella macchina per comunicare con il personale.

Normalmente, la procedura diagnostica richiede 30-60 minuti. Un paziente può ricevere un mezzo di contrasto, come il gadolinio per via endovenosa, per consentire alla macchina di vedere chiaramente e facilmente alcune parti del corpo, in particolare i vasi sanguigni.

Tenere presente che la macchina per la risonanza magnetica emette forti rumori durante la procedura diagnostica. Ecco perché il personale ti istruirà a indossare i tappi per le orecchie in modo da poter bloccare i rumori forti della macchina. Inoltre, è possibile ascoltare la musica durante la procedura.

Studi di ricerca hanno evidenziato che non ci sono rischi con la risonanza magnetica. Tuttavia, alcuni pazienti possono avere reazioni allergiche dovute all'iniezione di un mezzo di contrasto. Un paziente deve informare il personale se ha una ridotta funzionalità renale. Non è sicuro utilizzare un mezzo di contrasto per coloro che soffrono di disturbi renali.

Se un paziente soffre di insufficienza renale e si sottopone a un test MRI, il medico non deve somministrargli il mezzo di contrasto. Anche se il paziente riceve l'agente per via endovenosa, deve sottoporsi alla dialisi il prima possibile per eliminare il mezzo di contrasto.

Cos'è la fMRI?

La risonanza magnetica funzionale o fMRI segue lo stesso principio della normale risonanza magnetica. Tuttavia, durante una procedura di risonanza magnetica funzionale, lo scanner e il computer scattano foto del cervello nel tempo. Ad esempio, la fMRI può produrre immagini diverse del cervello a causa di diverse attività in esso.

Quando una certa parte del cervello è attiva, le cellule oi tessuti in quell'area hanno bisogno di più ossigeno per svolgere funzioni ottimali. Significa che il cervello richiede un aumento del flusso sanguigno in quella particolare regione.

La risonanza magnetica misura le differenze nel volume del sangue nel cervello quando una persona svolge un compito in una volta e sta riposando in un altro momento. Il computer produce una mappa colorata delle aree più attive del cervello durante l'attività.

Come viene eseguita?

La procedura della fMRI è simile a quella della normale risonanza magnetica. Richiede che il paziente si trovi a faccia in su su un tavolo o una superficie piana, che viene arrotolato in una macchina tubolare. Ricorda, la procedura è semplice, indolore e sicura. Come una normale risonanza magnetica, alcune persone possono sentirsi infastidite dai rumori o sentirsi claustrofobiche durante le scansioni.

Una volta che il paziente è all'interno della macchina, il medico gli dà istruzioni che vengono viste dal paziente attraverso un paio di occhiali di alta qualità. Questi occhiali sono in qualche modo simili agli auricolari per realtà virtuale. Per i pazienti, l'attività è piuttosto semplice e facile. Ad esempio, il medico istruirà il paziente a stringere la mano sinistra oa pensare a determinate parole.

Le regioni attive del cervello di un paziente, che si illuminano nella macchina, sono combinate con normali foto MRI dell'anatomia del cervello. Una volta che un tecnologo ha mappato quelle funzioni di base, può aiutare un chirurgo a determinare un approccio sicuro per rimuovere un tumore o una lesione dal cervello.

Alcuni studi di ricerca hanno evidenziato che la differenza principale tra i due processi è che durante una risonanza magnetica funzionale, lo staff medico dà al paziente alcune istruzioni e gli chiede di completare esercizi cerebrali.

Si tratta di esercizi silenziosi che aumentano l'attività in alcune parti del cervello e aumentano il flusso sanguigno ad esse. Un aumento del flusso sanguigno significa che le aree del cervello ricevono più ossigeno.

Tale attività nel cervello illumina le foto create dalla macchina, dando agli operatori sanitari una registrazione visibile di una mappa che mostra il cervello del paziente. Quando si tratta di una normale risonanza magnetica del cervello, dura tra 20-30 minuti. Tuttavia, una risonanza magnetica funzionale può richiedere fino a un'ora.

Differenze tra MRI e fMRI

Viviamo in un mondo frenetico circondato da strumenti tecnologici di alta qualità e all'avanguardia. Attualmente, molti tipi di innovazioni vengono apportate e modificate per rendere il processo di diagnosi facile e semplice. Lo scopo è semplificare le procedure diagnostiche e determinare le anomalie molto più facilmente.

In genere, gli strumenti diagnostici utilizzano macchine o studi biologici. In alcuni casi, gli strumenti di imaging utilizzano sia macchine che studi biologici. L'imaging è uno dei modi più comuni per studiare gli organi interni e le malattie che non possono essere viste ad occhio nudo. In laboratorio, i tecnici utilizzano diversi tipi di sorgenti per rendere possibile l'imaging, come campi magnetici, elettricità e radianti per citarne alcuni.

Un tipo di strumento di imaging che utilizza fonti di energia sia elettriche che magnetiche è la risonanza magnetica o la risonanza magnetica. Con alcune modifiche nella tecnologia, gli scienziati hanno sviluppato una macchina dalla risonanza magnetica, nota come risonanza magnetica funzionale. Parliamo delle differenze tra queste due tecnologie, scansioni o macchine.

Utilizzo

La risonanza magnetica è una macchina potente e di alta qualità utilizzata per l'imaging della struttura cerebrale. Una scansione MRI aiuta a scoprire alcune anomalie strutturali inosservate causate da un evento traumatico o da un processo patologico.

Rispetto alle scansioni TC che non sono in grado di rilevare il problema esistente, i medici utilizzano la risonanza magnetica per diagnosticare con precisione il problema e creare un piano di trattamento. La risonanza magnetica viene utilizzata anche a scopo di ricerca per determinare la differenza anatomica e le correlazioni comportamentali.

D'altra parte, una risonanza magnetica funzionale è una tecnologia che produce immagini di alta qualità attraverso misurazioni del livello di ossigeno nel sangue o del flusso sanguigno. L'FMRI viene utilizzato principalmente per raccogliere dati rilevanti basati sul consumo di ossigeno da parte dei tessuti cerebrali.

La scansione FMRI è una procedura moderna che visualizza un'immagine dell'area attiva del cervello raccogliendo l'aumento dell'afflusso di sangue. È nota come "dipendenza dal livello di ossigeno nel sangue". Quindi, è importante capire che una risonanza magnetica produce immagini della struttura anatomica del cervello mentre una risonanza magnetica funzionale visualizza la funzione metabolica.

Quando si tratta di progressi tecnologici, una risonanza magnetica funzionale sta iniziando a svilupparsi e gradualmente sta diventando popolare tra gli operatori sanitari. D'altra parte, la risonanza magnetica ha già stabilito un nome in quanto è una delle procedure più utilizzate in campo medico. Inoltre, una risonanza magnetica funzionale viene spesso utilizzata per scopi sperimentali, a differenza della risonanza magnetica sofisticata.

Misurazione del segnale

La misurazione dei segnali è diversa sia per MRI che per fMRI. Ad esempio, una risonanza magnetica analizza i nuclei di idrogeno della molecola d'acqua mentre una risonanza magnetica funzionale misura i livelli di ossigeno.

Studi di ricerca mostrano che nella fisica atomica, l'imaging strutturale della risonanza magnetica analizza le differenze tra i tipi di tessuti rispetto allo spazio. Al contrario, l'imaging MRI funzionale visualizza le differenze tra i tessuti rispetto al tempo.

Inoltre, è necessario comprendere che la risonanza magnetica è una risoluzione spaziale e alta mentre la risonanza magnetica funzionale è una risoluzione temporale e a lunga distanza.

Costi

Quando si tratta del costo della macchina, la risonanza magnetica è molto più conveniente delle macchine fMRI. Il motivo per cui la fMRI è più costosa della macchina per la risonanza magnetica è che viene fornita con componenti hardware e software aggiuntivi.

Il prezzo a volte può raggiungere migliaia di dollari, e questo è un sacco di soldi. Ecco perché gli ospedali e le cliniche preferiscono le macchine per la risonanza magnetica perché è una scelta più conveniente. Tieni presente che né una risonanza magnetica né una risonanza magnetica funzionale hanno vantaggi rispetto all'altra perché entrambe le procedure sono utilizzate per scopi diversi.

Riassumiamo le principali differenze tra le tecnologie nella tabella seguente. Continua a leggere!

Differenze tra MRI e fMRI
MRIfMRI
Visualizza la struttura anatomica del cervello o di qualsiasi altro organo del corpo umano.Produce immagini delle funzioni metaboliche del cervello, in particolare delle aree attive.
Studia i nuclei di idrogeno della molecola d'acqua.Misura i livelli di ossigeno.
Identifica le differenze tra i tessuti rispetto allo spazio.Determina le differenze tra i tessuti rispetto al tempo.
Ha una risoluzione spaziale.Ha una risoluzione superiore, a lunga distanza e temporale.
Una procedura ampiamente utilizzata nel mondo medico per produrre immagini ad alta risoluzione delle strutture interne del corpo.Nonostante i progressi tecnologici, la fMRI viene utilizzata principalmente per scopi sperimentali.
Una macchina economica e affidabile per le istituzioni sanitarie.Le macchine FMRI sono dotate di apparecchiature hardware e programmi software aggiuntivi che costano di più per ospedali e cliniche.

Le scansioni MRI sono sicure?

La ricerca mostra che milioni di pazienti in tutto il mondo sono stati sottoposti a procedure diagnostiche MRI. È una delle tecnologie o procedure di imaging più sicure per le istituzioni sanitarie. Gli studi evidenziano che la risonanza magnetica è sicura per neonati, bambini e adulti.

Tuttavia, è essenziale seguire le linee guida durante l'esecuzione della procedura. Sono necessarie precauzioni e gli operatori sanitari devono assicurarsi che vengano prese.

In generale, una procedura diagnostica MRI non produce dolore e provoca danni ai tessuti di qualsiasi tipo. È una procedura sicura per esami diagnostici sia a breve che a lungo termine. È essenziale prendere precauzioni per garantire che nessun metallo entri nella macchina.

Il potente magnete della macchina può attirare alcuni oggetti metallici. In genere, sono noti come oggetti "ferromagnetici" che li inducono a spostarsi velocemente verso il magnete. Questo può essere pericoloso per il paziente all'interno del magnete.

Pertanto, è essenziale passare attraverso il metal detector per evitare di portare metalli di qualsiasi tipo nell'aula d'esame. Allo stesso tempo, il medico è tenuto a eseguire con attenzione il processo di screening e impedire l'ingresso di oggetti metallici nell'area magnetica.

Il tubo o il foro della risonanza magnetica è solitamente piccolo per il paziente, il che significa che può essere problematico per gli individui claustrofobici. La regola pratica è che i pazienti claustrofobici non devono sottoporsi alla risonanza magnetica. Inoltre, il rumore acustico all'interno della macchina è forte e può raggiungere i 113 dB in alcuni ambienti di scansione. L'ampiezza normale è di circa 90 dB all'interno dello scanner MRI.

Sebbene 90 dB sia inferiore alle linee guida della FDA che consentono livelli di rumore acustico di 140 dB, gli esperti raccomandano che i medici forniscano al paziente dispositivi di protezione acustica. Nel caso dei bambini piccoli, gli operatori sanitari dovrebbero utilizzare un sistema di cuffie di alta qualità in grado di ridurre il rumore MRI di almeno 30 dB. Una cuffia di qualità può ridurre il rumore a livelli normali, ovvero il livello di conversazione degli adulti.

Le scansioni fMRI sono sicure?

La maggior parte delle scansioni MRI funzionali vengono eseguite dopo una diagnosi. Le immagini risultanti aiutano gli operatori sanitari ei pazienti a decidere sull'intervento. In genere, i medici eseguono le scansioni 24-48 ore prima di un intervento chirurgico programmato.

Consente ai chirurghi di ottenere le immagini più accurate e complete del cervello di un paziente prima della procedura chirurgica. Una risonanza magnetica funzionale aiuta i neurochirurghi a prepararsi per l'intervento chirurgico e consente loro di spostarsi con successo nell'area corretta.

Come la risonanza magnetica, una risonanza magnetica funzionale è una procedura non invasiva, indolore e sicura. Gli studi di ricerca non hanno evidenziato rischi per la salute significativi associati alla procedura. Tuttavia, il paziente non deve avere impianti elettronici o metallici per sottoporsi alla procedura.

Il motivo è che la fMRI utilizza un potente campo magnetico per la produzione di immagini e può causare problemi ai pazienti con impianti. Inoltre, non esisteva alcun metodo per individuare il centro di abilità motorie o linguistiche di una persona prima dell'invenzione della fMRI.

L'unico metodo utilizzato in precedenza era la stimolazione cerebrale durante un'operazione o esami angiografici invasivi. Entrambi i metodi richiederebbero al paziente di rimanere sveglio per rispondere alle domande. Con la risonanza magnetica, medici e chirurghi possono ottenere facilmente queste informazioni prima dell'intervento, rendendo l'operazione più sicura, veloce e accurata.

Parole finali

I progressi nell'imaging medico hanno davvero rivoluzionato il campo dell'assistenza sanitaria. L'imaging medico è fondamentale in un'ampia gamma di contesti sanitari e diversi livelli di assistenza medica, come la sanità pubblica, la medicina preventiva, le cure palliative, le cure curative e la diagnostica.

Sebbene il giudizio clinico di un medico sia sufficiente per il trattamento di varie condizioni di salute, l'uso di tecniche di imaging medico come la risonanza magnetica e la risonanza magnetica possono semplificare la diagnosi e il trattamento, specialmente nelle procedure chirurgiche.

Con il miglioramento della politica sanitaria e la crescente disponibilità di risonanza magnetica e fMRI, il numero di procedure di imaging cerebrale sta aumentando in modo significativo. Sia la risonanza magnetica che la fMRI sono procedure di alta qualità, sicure ed efficaci che aiutano gli operatori sanitari a produrre immagini del cervello chiare, accurate e ad alta risoluzione.

Sebbene la fMRI sia più costosa della risonanza magnetica, questa tecnica di imaging può aiutare i medici a prendere decisioni informate e ridurre il numero di procedure non necessarie. Ad esempio, i medici possono evitare determinati interventi chirurgici con strumenti di diagnostica per immagini come la risonanza magnetica e la risonanza magnetica.

it_ITItalian